L’Eros, un ponte tra le anime…


Quanto potente e delicato è il tema dell’erotismo, così naturale ma altrettanto difficile da comprendere, diverso dal sesso, un ponte tra la fisicità e l’amore.

La forza sessuale senza l’elemento erotico (Eros) diventa solo animalesca, piacevole tuttalpiù solo per un breve periodo di tempo, spesso egoista e privo di significato.

L’Eros dall’altra parte, vive principalmente nell’immaginazione, si manifesta come desiderio di conoscere e sperimentare l’altro, può manifestarsi come un forte richiamo, ma è su un diverso livello rispetto all’attrazione sessuale.

Mentre l’attrazione sessuale può creare una chimica intensa ma temporanea fra due persone, l’attrazione erotica è un richiamo, e si focalizza su un forte desiderio di connessione con l’altro.

Per comprendere veramente questo tipo di connessione erotica è utile sperimentare l’altro attraverso una sessualità fatta di percezioni e di corporeità “lenta”.

L’Eros o connessione erotica (piuttosto che chimica) desidera creare un ponte tra il nostro essere e l’essenza dell’altro.

Un esempio: nel caso di una attrazione puramente sessuale, potresti provare un grande piacere sessuale, ma non avere la voglia di conoscere veramente l’altra persona… nonostante il grande sesso, si ha alla fine molto poco da dirsi, così priva di un legame e significato profondo puoi sentirti vuota, sebbene fisicamente soddisfatta.

Il desiderio erotico viaggia su energie diverse, è più appagante a causa della strana connessione profonda che si viene a creare. L’esperienza sessuale, quindi, sarà molto diversa… come una brezza che accarezza un’onda oceanica, con la percezione di conoscersi già ed il timore di accostarsi alla sua anima…

Ci si avvicina in punta di piedi all’altro, nel momento in cui si è compreso questo tipo di legame.

Infatti è inevitabile sperimentare un forte contrasto tra voglia di abbandonarsi e la paura di perdersi.

Tutto questo lascia misteriosamente connessi e abbagliati dall’esperienza, perché permette di lavorare su se stessi, questo è un regalo che non dovrebbe essere rifiutato, la ricerca dell’altra anima, l’incontro erotico/sessuale è una grande esperienza di crescita.

L’erotismo è una porta che ci può condurre a livelli molto profondi della nostra interiorità.

A volte, purtroppo, si ha molta paura di scendere così in profondità, di vedere la vera natura, di scoprirsi vulnerabili, da restare fermi e non provare mai questo tipo di esperienza.

L’erotismo è anche gioco, ama il nuovo, la scoperta, “correre giù nell’oscurità per raccogliere il bello”, ma come ben sappiano molto spesso si consuma se si perde nella seriosità della coppia.

Tutti i grandi romanzi sull’erotismo, parlano anche dell’amore romantico, che dovrebbe essere il punto finale della coppia, invece delle volte è l’inizio dell’incontro e purtroppo con il tempo tende ad esaurirsi.

Ma per fortuna, oltre all’attrazione sessuale, all’amore romantico, insieme all’erotismo abbiamo anche l’Amore: lo stato permanente dell’Anima.

Come ottenere questo stato permanente dell’anima?

Qui arriva la parte difficile, perché dobbiamo essere disposti a fare due cose: crescere spiritualmente, lavorando su noi stessi, ed, allo stesso tempo, rimanere aperti alla connessione erotica.

Questo significa non avere paura di esporsi completamente…. l’anima, l’oscurità… e a riconoscere le parti ombra anche dell’altro.

In bilico tra resistenza e desiderio, tra la voglia di spogliare l’anima e la paura a farlo, devi ricordare che sei sempre tu, l’altra persona impersona solo il tuo stato d’animo, puoi davvero provare ad entrare in te stessa per conoscerti ed elevarti.

Quando incontri questo tipo di connessione, ti addentri nel tuo destino. Sei pronta a rischiare tutto per questa completa e reciproca rivelazione, da anima ad anima.

Perché è questo che ti serve!

Affinché questa rivelazione sia realmente possibile, devi costantemente crescere ed esporti verso possibilità più alte, attraverso il tuo partner, questo ti servirà per guarire quelle parti di te che ancora sanguinano.

Come dice un filosofo tantrico, Abhinavagupta: “Camminerai su questa terra come Dio”, ma quel Dio ha bisogno di essere ricercato e vissuto,e senza Eros, il desiderio di avanzamento spirituale e la vitalità si perderà nelle responsabilità mondane.

L’Eros in questo modo può aprire i tuoi canali energetici, metterti di nuovo in gioco nella vita, farti ritrovare chi sei…

Quindi, se sei in una connessione erotica con una persona, è tempo di avviarti verso questa esperienza, il momento non poteva essere che solo adesso, il momento di tagliare e trasformare il vecchio, di attraversare i veli e integrare le ombre, di portare consapevolezza al mondo invisibile dei sentimenti e di incamminarti verso la tua libertà attraverso l’altro…

“Comprese infine che tra le braccia di quell’uomo,

quando aveva creduto immedesimarsi con lui,

penetrare in lui,

quando aveva creduto

che le loro carni

e le loro anime

fossero ormai una sola carne e una sola anima,

si erano invece un po’ avvicinati

fino a mettere in contatto gli impenetrabili involucri

nei quali la misteriosa natura ha isolato e costretto gli umani”

“Mont-Oriol”, Guy De Maupassant, 1887

Con Amore

Carla

L'immagine di copertina, disegno Carla Babudri

Le mie Pubblicazioni

Se desideri partecipare a un mio percorso, segui il link>>>

#DeimonIspiratore #poesia #amoremio

56 visualizzazioni

© 2015 Carla Babudri -Storia Di Una Poesia-  

  • Wix Facebook page
  • Instagram Social Icon
  • Carla Babudri
  • Pinterest Social Icon

Copyright 2015  CARLA BABUDRI

Gennaio 2015-20

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte delle presenti pubblicazioni o sito può essere tradotta, riprodotta, adattata anche parzialmente o trasmessa in alcun modo, elettronico  o meccanico, incluse fotocopie, registrazioni o qualsiasi altro modo di memorizzazione e sistema di archiviazione e ricerca attualmente in uso o che verrà inventato, senza il preventivo consenso del detentore dei diritti d’autore.