Se ami un’incantatrice devi sapere che…


Se ami un’incantatrice devi sapere che lei ama prima di tutto la sua poesia, trasforma le parole nei suoi amanti.

Le frasi si sottomettono al suo volere e implorano che lei appaia e s’inginocchiano per farle piacere.

Ad un certo punto, entrerà dentro di lei il bisogno di creare, e sarai geloso, perché si consumerà e si contorcerà in un fuoco di passione che tu stesso non capirai…

Se ami un’incantatrice non prendere la sua poesia sempre alla lettera, non dare per scontato ciò che scrive, a volte significherà l’esatto opposto, un ti amo potrebbe significare ti odio, non cercare di capire cosa dimostra, rischieresti di diventare folle…

Se ami un’incantatrice ricorda che lei s’innamorerà di tutto, delle idee, del cibo, dei fiori, dei profumi, della luce che cade tra le tue dita, dei tuoi pensieri, l’amore per lei è forgiato in arte, tantissimo calore e non tutto per te, è questo il pericolo di amare un’incantatrice…

Se ami un’incantatrice potresti restare sveglio con lei nelle notti di luna piena e vederla parlare con qualche spirito che la ispira, lasciala scrivere e cerca di starle accanto, proteggendola…

Noi sei mai stato così bello come lo sarai attraverso i suoi occhi, non avresti mai potuto sapere o conoscere i tuoi limiti se lei non li avesse trasformati in poemi, sarai reso immortale dal potere delle parole, perché lei è solo lo strumento che racconta…lascia che accada.

Se inizi ad amare seriamente un’incantatrice, dovranno leggerti i tuoi diritti, perché tutto ciò che farai, penserai sarà scritto nei suoi versi e impazzirai per la passione e l’amore con cui scrive, potresti sentirti tradito da te stesso, perché lei amerà ogni singola parte di te.

Sappi che scriverà della vostra vita, e vivrete ovunque e in qualsiasi mondo. Potrebbe sporcare la tua anima e ti farà delirare perché farà l’amore con le sue dita macchiate d’inchiostro e marchieranno la tua pelle, come in capolavoro che tra gli spazi delle tue costole con parole che scorrono nei palmi, diventando così il poema vivente..

E’ cosi che si diventa disordinati d’amore, sfumando le parole, fra corpi d’estasi fatti di frasi, baci, passione, con poesie e lettere graffiate sui tovaglioli.

In qualunque modo accada, resta lì, dentro il poema e lascia che ti ami…

La poesia ha memoria lunga, e sappi che se lei scomparirà, continuerai a vivere nelle sue parole scritte che renderanno omaggio alle linee scomposte mentre quelle anime si muovevano nell’infinto, per questo non verrai mai dimentico…

#donnepoesia #poesia

© 2015 Carla Babudri -Storia Di Una Poesia-  

  • Wix Facebook page
  • Instagram Social Icon
  • Carla Babudri
  • Pinterest Social Icon

Copyright 2015  CARLA BABUDRI

Gennaio 2015-20

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte delle presenti pubblicazioni o sito può essere tradotta, riprodotta, adattata anche parzialmente o trasmessa in alcun modo, elettronico  o meccanico, incluse fotocopie, registrazioni o qualsiasi altro modo di memorizzazione e sistema di archiviazione e ricerca attualmente in uso o che verrà inventato, senza il preventivo consenso del detentore dei diritti d’autore.