Invocazione al Dio Borea

In questi giorni di freddo, di vento e neve, nell’aria si sente il sussurrò del Dio Borea.


Il Dio Borea era uno dei quattro Dei del Vento dell'antica mitologia greca, Dio del Vento del Nord e dell'Inverno.

Di tutti gli Dei del Vento, era il più potente, molto rispettato dagli antichi.

Viveva nelle montagne della Tracia, in una grotta di ghiaccio.


È raffigurato con grandi ali viola e ali più piccole vicino alle caviglie.

Alcuni artisti hanno ritratto il Dio con i capelli scuri punteggiati di ghiaccio e neve; in altri dipinti appare come un uomo più anziano, il viso tra le nuvole e le guance gonfie mentre soffia l'aria fredda sulla terra: l'”Antico Inverno".


La maggior parte dei miti, lo descrive come un dio duro e dal carattere lunatico. In alcuni casi invece il suo contributo è stato molto importante durante le guerre persiane, ha protetto gli Ateniesi dalle navi persiani usando il suo potente vento per distruggerli.


Il Dio Borea si serve di cavalli veloci fatti di ghiaccio, di neve e forti uragani.

In questo periodo di forte vento, di freddo e neve può essere un buon momento per invocarlo, invitandolo ad aiutarti a sbarazzarti di qualcosa di negativo o a potenziare un rituale di purificazione.


Chiedi il suo aiuto pronunciando queste parole, avendo cura di coprirti molto bene, tra la neve o al soffio del suo vento:


"Borea, Dio della neve e delle tempeste gelide, elimina con la tua forza e impeto (il problema) dalla mia vita e lascia che la pace prevalga nel mio cuore. Grazie! È Così Sia! "


Con Infinito Amore

Carla



Carla Babudri 2021 © Tutti i diritti di scrittura sono riservati

Se desideri scrivermi o ricevere un consulto di Astrologia Karmica, capire e interagire con il tuo potere personale e magico, puoi farlo usando la mia mail, sarò felicissima di conoscerti e di accoglierti.


I miei libri su Amazon


Colloqui personali


Seminari e percorsi


Biografia


Podcast


Articoli Parlanti


Scrivimi

87 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti