Il recupero della verginità: ritrova il tuo potere


Chiudi gli occhi. Cercala è dentro te. Prenditi tutto il tempo che ti serve per toglierti i condizionamenti che ti sono stati imposti e riprenditi il tuo potere. Un potere negato e rubato.

La donna Vergine, la donna che appartiene solo a se stessa.

Trovala la tua verginità, è depositata intimamente nella tua forma, nel tuo

corpo, nel tuo fascino. Non c’è disonore.

Nessuno può prenderla e nessuno potrà mai macchiarla.

Chiamala la tua verginità, non è legata, solo perché altri hanno costruito una gabbia, non vuol dire che lei non riesca a liberarsi.

E’ abile come gli uccelli che si tuffano come frecce nel cielo.

A volte può sembrare pietra, ma non farti ingannare, si protegge.

La verginità risorge sempre con risate e capelli che volteggiano tra le nuvole. Nessuno potrà mai rubare la sua libertà o il suo valore.

Pronuncia il suo nome, la ragazza che eri una volta, le sue ali non sono mai state tagliate per tenerla a terra.

Ti ricordi le parole sensuali pronunciate in sussurri soffici e sospiri morbidi, che sfioravano teneramente un orecchio, dipingendo con esso il suo capolavoro selvaggio nelle menti, e accendendo le fiamme? Questa è la canzone perfetta da cantare, il suo dono è quello di scegliere, ed è solo suo.

Rivendica il potere. Fanciulla, che tu sia adolescente o donna, non appartieni a nessuno, sei solo ti te stessa, pura e non adulterata. La tua mente è carne, non sei corrotta, non sei governabile, inizia il tuo viaggio casto, nudo e affonda nell’anima, assumiti i rischi e non tenere la porta chiusa, non esistono restrizioni: scegli!

Sebbene tu possa essere impaurita e delle volte tremante, abbraccia ogni nuova esperienza con la verginità che hai per diritto di natura, corri il rischio, preparati a ad arrampicarti sulle spine e con le dita sanguinati supera quel muro.

Tu sei la virtù, ed è nella determinazione inesorabile che troverai la libertà e scoprirai cosa c’è oltre.

Diventa vergine ancora una volta, perché lei non ti ha mail lasciata, non puoi essere avvilita da nessun uomo, da nessuna donna, lei non è contaminata, neanche dal tocco di chi ti ha fatto male.

La verginità è senza macchia dal passato, e anche se tu pensi che lei si nasconda, tu va da lei. Vai in profondità, e ancora e ancora, la purezza è la divina scintilla che è dentro di te.

Ritorna al tuo potere.

Recuperala la tua verginità, guardate avanti nella verità, e insieme scegliete chi voler accanto al cuore

La dedico a tutte quelle meravigliose donne che ho conosciuto, in questo percorso. Mi hanno insegnato che nonostante le violenze subite, sia fisiche che mentali, si può risorgere e ritornare ancora più forti riscoprendo la propria verginità. Tutto il mio amore va a queste donne vergini colme di immense virtù.

#potere #sessualità #ritifemminili

© 2015 Carla Babudri -Storia Di Una Poesia-  

  • Wix Facebook page
  • Instagram Social Icon
  • Carla Babudri
  • Pinterest Social Icon

Copyright 2015  CARLA BABUDRI

Gennaio 2015-20

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte delle presenti pubblicazioni o sito può essere tradotta, riprodotta, adattata anche parzialmente o trasmessa in alcun modo, elettronico  o meccanico, incluse fotocopie, registrazioni o qualsiasi altro modo di memorizzazione e sistema di archiviazione e ricerca attualmente in uso o che verrà inventato, senza il preventivo consenso del detentore dei diritti d’autore.