Privacy Policy
top of page

Il Racconto delle Madonne Nere

Quale mistero si aggira sulle Madonne Nere?


Chiunque si sia immerso nello studio di questo magnifico archetipo femminile, ha incontrato Maria Maddalena.


Esplorare la storia di Maria Maddalena è a dir poco un lavoro investigativo impegnativo, ma molto affascinante: si tratta di ricercare la verità su un personaggio storico di grandissima rilevanza, tra leggenda e storie occultate.


Non si può iniziare lo studio senza considerare l’idea che Maria Maddalena fosse la moglie di Gesù, e che ebbe una bambina, chiamata Sarah in una traduzione e Tamar in altre, e che dopo la crocifissione di Gesù, Maria Maddalena si trasferì nel sud della Francia.


Attraverso lo studio dell’arte, della mitologia e della letteratura medievale, vediamo come in Francia il movimento dei Catari, i cosiddetti eretici per il mondo cattolico siano stati uccisi nella Crociata Albigese* dalla metà del XIII secolo, perché in possesso di un grande segreto che coinvolgeva Maria Maddalena e la vita di Gesù.


Fu proprio dopo la caduta dei Catari, che misteriose Madonne Nere cominciarono ad apparire in tutta Europa, e poi nel resto del mondo. Seguirono idee in cui, queste statue rappresentassero un’ombra sulla verità, qualcuno sostiene anche che Maria Maddalena e sua figlia erano collegate alla prima dinastia reale francese dei Merovingi.


Due ritratti che mi hanno particolarmente incuriosito: la Madonna Nera Polacca di Czèstochowa**

e la statua della Madonna Nera di Chartres***

La Madonna Nera di Chartres é situata in una chiesa molto bella. L’edificio accolse la scultura in legno della Madonna nera, proprio quando fu terminato di costruire nel 1225 d.C. In molti, sostengono che la Madonna nera rappresenti la dea nera celtica Suleviae sul cui tempio era stata costruita la cattedrale.




Molto interessante, ciò che fu scoperto nel 2012 a seguito di una controversa ristrutturazione della Madonna: gli esperti restauratori incaricati di ripulirla dal fumo e dall’olio accumulati in oltre 500 anni, rimasero esterrefatti quando restaurata la statua divenne bianca. Questo creò una forte indignazione da parte dei critici d’arte, cosi come tra i cattolici.


Sempre in Chartres, troviamo un’altra statua della Madonna Nera, conosciuta come: Notre Dame De Sous Terre, questa è una versione di una replica molto antica bruciata nel 1789 durante la Rivoluzione francese.

La statua è in legno scuro, non è chiaro se l’artista intendesse ritrarla come la Madonna Ombra e quindi associarla a Maria Maddalena, o semplicemente una scelta di legno.


La Madonna Nera di Czèstochowa è stata per secoli l’immagine più adorata in polonia, è anche indicata come la Regina di Polonia. È stata dipinta nell’Impero bizantino a Costantinopoli tra il VI e IX secolo. Il dipinto fu poi spostato nella città di Belz nell’Ucraina occidentale nel XIII e poi in Polonia nel VIV secolo.



Questa particolare rappresentazione della Madonna Nera, presenta un dettaglio degno di nota: indossa abiti con fleur del lis, che rappresenta la regalità francese.

E’ assai intrigante che una madonna bizantina situata in Polonia, possa essere associata ai reali francesi.

Di Lei, sappiamo solo che fu restaurata nel 1430 dopo che i seguaci dei protestanti la danneggiarono.


Sono molte le Madonne Nere sparse nel mondo, solo in Europa se ne contano 741, la maggioranza si trova in Francia (421), in Italia sono 121 e 108 in Spagna.


Saranno realmente la rappresentazione di Maria Maddalena, figura negata dalla chiesa, sposa di Gesù, e forse progenitrice di una dinastia medievale?


Questo comunque è da considerare, quando si fa un lavoro di ricerca sugli archetipi affascinanti del Divino Femminile e su Maria Maddalena, che con tanta bellezza riemergono dal profondo collettivo.


Con Amore

Carla



Carla Babudri 2019-20 © Tutti i diritti riservati

 

Se desideri scrivermi o ricevere un consulto astrologico, puoi farlo alla mia mail,

sarò felicissima di conoscerti e di accoglierti


Tra qualche giorno uscirà il mio nuovo libro, per info










441 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page