Privacy Policy
top of page

Arco della Strega - Bari

Aggiornamento: 5 dic 2022

Puglia, amata terra di nascita e di luoghi dai paesaggi sospesi nel tempo.

Ogni volta che ci torno, passeggiando fra le strade di Bari Vecchia, vivo il ritorno alle origini, ma scopro sempre nuove leggende.

Chi mi conosce sa che inseguo e ricerco storie che riguardano streghe e magia, e proprio nel cuore della città di Bari, nell’ombra e dimenticato dai molti, mi sono imbattuta in un vico dove è situato “l’arco della strega”, di cui pochi baresi ne conoscono l’esistenza.


In questa passeggiata serale tra la gente seduta ai tavolini per la strada e i flash dei turisti, mi si apre un pittoresco passaggio di epoca medioevale situato in corte Cavallerizza, con uno stretto vicolo che collega la Cattedrale alla banchina del Castello, in un’autentica immersione nel mistero, stregata, in particolare, dalla storia dell’arco delle Streghe, l’u-àrche de la Masciàre.

È proprio qui, secondo la leggenda, che si riunivano maghe e fattucchiere per praticare i loro riti occulti.



L’arco mi invita ad attraversarlo. Proseguendo il cammino, dopo pochi passi mi trovo dall’altro lato della strada e girando posso osservare come l’uscita del passaggio sia molto diversa dalla sua entrata, l’arco diventa a sesto acuto e assume un aspetto molto più “gotico”.

Facilmente immagino le streghe che ballano con il favore della notte, a praticare Sabba, riti oscuri e incanti.



Alle Masciàre erano attribuite i malocchi, le signature, ma la gente si rivolgeva a loro anche per ridurre in disgrazie i loro nemici, guarire dai mali o per scacciare l’invidia.

Parlando proprio di invidia che veniva considerata come qualcosa di terribile da cui difendersi, al riguardo nel vico si possono notare delle sagome di forbici scolpite nel marciapiede.


Gli attrezzi di ferro venivano posti sul cemento fresco e poi rimossi quando la calce si asciugava: in questo modo prendeva vita la sagoma di questi utensili che una volta “piantati” per terra venivano investiti del potere di allontanare eventuali malefici.

Perché proprio le forbici?

Già nel Medioevo questo attrezzo, rigorosamente aperto, veniva utilizzato come amuleto per combattere le formule magiche lanciate dalle streghe alle quali, metaforicamente, si “tagliava la lingua” spezzando l’efficacia del loro incantesimo.

Il potere delle maghe aveva però dei limiti, chiunque le avesse incrociate avrebbe potuto annullare l’influsso del loro potere, facendosi il segno della croce e recitando la formula:

“Driana meste ca va pela vì, degghìa ngondrà Gesù, Gesèppe e Marì” (Maestra Diana che vai per la via, devo incontrare Gesù, Giuseppe e Maria).

Vecchi miti riemergono dal sottosuolo e la saggezza delle Streghe non viene cancellata dalle pagine del tempo così facilmente, anzi ci ricorda che le tradizioni sono il passaggio per un futuro radicato e denso di protezione.


Con amore

Carla


 

Novità!




Il Rituale Meditativo è tratto del Percorso Apprendista Strega

17 e 18 settembre 2022 On Line


Prossimi eventi

  • 3 e 4  settembre  On Line: Propedeutico di Astrologia.

  • 17 e 18 settembre On Line: Percorso Apprendista Strega.

  • 1 e 2 ottobre in Presenza, Roma: Seminario La Via della Rosa, Maria Maddalena

  • 15 e 16 Ottobre On line: Il Regno di Orfeo - Corso di Tarocchi

  • Nuovo -29 e 30 Ottobre On Line: Memento Mori - Percorso nelle Ombre

  • 5 e 6 Novembre Presenza, Napoli: Seminario la Via della Rosa, Maria Maddalena

  • 19 e 20 Novembre On Line: Seminario il Tempio di Jada

  • Nuovo 3 Dicembre On Line - Preparazione alle 4 Domeniche di Avvento e Percorso Esoterico nelle 13 Notti Sante

Per info, costi e prenotazione: carla@storiadiunapoesia.it

:-)

IMG: Arco della Strega Bari Vecchia

 

Se desideri ascoltare tutti i Podcast




Carla Babudri 2022 © Tutti i diritti sono riservati Se ti fa piacere scrivimi, oppure se desideri un "Saggio dell'Interpretazione del giorno di nascita" capire e interagire con il tuo potere personale e magico, o un "Saggio Oracolare", puoi farlo usando la mia mail, sarò felicissima di conoscerti e di accoglierti. -------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Il Mio Nuovo Libro: Seme Divino - Il Mistero Maschile



Seme Divino - Il Mistero Maschile - Carla Babudri



259 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page