Luna di Luglio


Luna di Luglio 2015

Luna della Madre - Luna delle Erbe - Luna del Tuono – Luna di Fieno La Soglia Conosciuta –

La Porta di Casa

“Porta di casa amata, famigliare,che marchi il limite tra me e tutto. Porta sicura, soglia

che proteggi il mio sonno. Porta che nascondi abitudini che altri non conoscono. Attraverso questa porta mi radico nei mie sentimenti, ringrazio l’uscio di casa per avermi donato confini e affermo a me stessa che la linea di sicurezza dentro di me, che nessuno oltrepassa se non previo mio consenso e che la mia dimora è dove si realizza il mio sogno!”

Luglio è il culmine dell’abbondanza, la vegetazione è al massimo, il sole intenso, l’aria è profumata e i cereali sono pronti per essere falciati.

Questa è la luna del fieno e la Madre Terra è pronta a donarci i suoi frutti maturi. E’ il mese del Cancro, il segno per eccellenza della Luna, femminile, materno legato alle radici alla famiglia. Questo tempo coincide anche con il tempo delle vacanze, quindi anche un'occasione di avvicinamento alla natura, agli spiriti dell’acqua e del mare.

Approfittiamo per purificare il nostro corpo, per rilassare la mente e aprire un contatto con la parte più profonda di noi stessi.

C’è una leggenda che caratterizza il mese di Luglio degli Indiani d’America: In una calda notte di luglio di tanto tempo fa un lupo, seduto sulla cima di un monte, ululava a più non posso. In cielo splendeva una sottile falce di luna che ogni tanto giocava a nascondersi dietro soffici trine di nuvole, o danzava tra esse, armoniosa e lieve. Gli ululati del lupo erano lunghi, ripetuti, disperati.

In breve arrivarono fino all’argentea regina della notte che, alquanto infastidita da tutto quel baccano, gli chiese: - Cos’hai da urlare tanto? Perché non la smetti almeno per un po’?- - Ho perso uno dei miei figli, il lupacchiotto più piccolo della mia cucciolata. Sono disperato… aiutami! – rispose il lupo. La luna, allora, cominciò lentamente a gonfiarsi. E si gonfio, si gonfiò, si gonfiò, fino a diventare una grossa, luminosissima palla. - Guarda se riesci ora a ritrovare il tuo lupacchiotto – disse, dolcemente partecipe, al lupo in pena.

Il piccolo fu trovato, tremante di freddo e di paura, sull’orlo di un precipizio. Con un gran balzo il padre afferrò il figlio, lo strinse forte forte a sé felice ed emozionato, ma non senza aver mille e mille volte ringraziato la luna. Poi sparì tra il folto della vegetazione. Per premiare la bontà della luna, le fate dei boschi le fecero un bellissimo regalo: ogni trenta giorni può ridiventare tonda, grossa, luminosa, e i cuccioli del mondo intero, alzando nella notte gli occhi al cielo, possono ammirarla in tutto il suo splendore. I lupi lo sanno… E ululano festosi alla luna piena!!!

Corrispondenze della Luna di Luglio

Piante: agrimonia, caprifoglio, issopo.

Colori: argento, blu-grigio

Fiori: loto, ninfea, gelsomino

Profumi: iris, incenso Alberi: quercia, acacia, frassino

Animali: granchio, tartaruga, delfino, balena

Divinità: Khepera, Atena, Giunone, Hel, Holda, Nephthys

Per consulti di Astologia Karmica: carla@storiadiunapoesia.it

#astrologiakarmica #astrologia #lunadelmese #oroscopo #calenddariolunare

5 visualizzazioni

© 2015 Carla Babudri -Storia Di Una Poesia-  

  • Wix Facebook page
  • Instagram Social Icon
  • Carla Babudri
  • Pinterest Social Icon

Copyright 2015  CARLA BABUDRI

Gennaio 2015-20

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte delle presenti pubblicazioni o sito può essere tradotta, riprodotta, adattata anche parzialmente o trasmessa in alcun modo, elettronico  o meccanico, incluse fotocopie, registrazioni o qualsiasi altro modo di memorizzazione e sistema di archiviazione e ricerca attualmente in uso o che verrà inventato, senza il preventivo consenso del detentore dei diritti d’autore.