Troviamoci sotto la Luna con anima nuda e cuore aperto.


Lasciami nuotare nel tuo spirito oltre la sentinella del tempo e dello spazio che si frappone, e lascia che ti ami.

Allontana l'indegnità e la morale impressa sulle tue sponde da coloro che sono troppo ciechi per vedere il tuo valore e lascia che ti inspiri nel profondo di me stesso, apprezzando tutto ciò che sei… lascia che ti ami ancora, anche in questa vita.

Mostrami la tua solitudine mentre ti rivelo la mia e tutte quelle parti che fanno male e anelano di più.

Fammi vedere le sfaccettature del tuo desiderio, la voglia di essere rintracciato abbracciando le mani piene di riverenza.

Hai il sapore del mio destino sulle tue labbra e un'essenza che ha nuotato nella mia anima da quando è iniziato il tempo, una bussola che mi ha guidato senza parole come una stella polare in un porto sicuro.

Tu, la casa dell'anima per la quale ho desiderato ardentemente una vita, i testi di una melodia che ho canticchiato prima di imparare tutte le tue parole, desiderando solo darti i miei occhi in modo da poter vedere il tuo splendere dispiegarsi e testimoniare il tuo paesaggio che mi è diventato così prezioso.

Tu, che comprendi la lingua straniera che parlo, sono rimasta inascoltata per un'eternità, finalmente le lingue hanno sentito placare completamente il mio terreno arido e incompreso che un tempo si ergeva solitario e sterile contro le maree.

Piantando 1000 baci sul tuo cuore nudo in adorazione e ammirazione della tua esistenza in questo universo, sono piene di gioia.

Se un milione di stelle cadessero dai cieli sussurrando le loro promesse nel mio orecchio aperto, nemmeno uno di loro mi pregherebbe di cambiare un singolo strato di te.

Ti tendo le dita, ti avvolgo di sogni e risate, anima nuda.

-Al mio Deimon Ispiritore -

immagine: Paula Mira

#Amore #animegemelle #sessualitàtantrica

25 visualizzazioni

© 2015 Carla Babudri -Storia Di Una Poesia-  

  • Wix Facebook page
  • Instagram Social Icon
  • Carla Babudri
  • Pinterest Social Icon

Copyright 2015  CARLA BABUDRI

Gennaio 2015-20

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte delle presenti pubblicazioni o sito può essere tradotta, riprodotta, adattata anche parzialmente o trasmessa in alcun modo, elettronico  o meccanico, incluse fotocopie, registrazioni o qualsiasi altro modo di memorizzazione e sistema di archiviazione e ricerca attualmente in uso o che verrà inventato, senza il preventivo consenso del detentore dei diritti d’autore.