Quando il Sole e la Luna fanno l’Amore


Quando il Sole e la Luna si incontrarono per la prima volta nei tempi remoti ricordati dalla terra, si innamorarono perdutamente e da quel momento cominciarono a vivere un grande Amore.


Il mondo non esisteva ancora e il giorno che l’Universo decretò di crearlo, gli donò la bellezza!

Decise che il Sole cosi brillante avrebbe illuminato il giorno e la Luna misteriosa la notte, obbligandoli senza volerlo, a vivere separati.

I due si addolorarono quando capirono che non si sarebbero mai più incontrati.

La Luna diventava amareggiata malgrado la brillantezza che l’Universo le aveva donato, Lei soffriva di profonda solitudine.

Il Sole, a sua volta, aveva guadagnato un titolo di nobiltà "Re degli Astri", ma anche questo non lo rendeva felice.

L’universo li chiamò e li disse:


"non avete nessun motivo per essere tristi dopotutto avete una brillantezza che vi distingue l'uno dall'altra. Tu Luna, illuminerai le notti fredde e calde, incanterai gli innamorati e sarai molte volte motivo di poesia. Quanto a te Sole, sosterrai questo titolo perché sei il più importante degli astri, illuminerai la Terra durante il giorno, fornirai calore agli esseri umani e la tua semplice presenza darà la vita e renderà le persone felici.”

La Luna si intristì molto per il suo terribile destino e trascorreva i giorni piangendo.

Il Sole soffriva per la tristezza della Luna, ma non poteva lasciarsi andare perché doveva darle la forza di accettare il destino che l’Universo aveva deciso per loro.


La sua preoccupazione era tanto grande che pensò di chiedere un favore all’Universo:


"Grande Universo, aiuta la Luna, per favore, lei è più fragile di me, non sopporterà la solitudine".


E l’Universo nella sua infinita bontà creò le stelle per tenere compagnia alla Luna. La Luna quando è molto triste ricorre all'aiuto delle stelle, che fanno di tutto per consolarla, ma quasi sempre non ci riescono.

Tutt'oggi loro vivono così, separati.

Il Sole finge di essere felice, e la Luna non riesce a nascondere la sua tristezza.

Il Sole caldo di passione per la Luna e Lei nell'oscurità della solitudine.


Il desiderio dell’Universo era che la Luna dovesse essere sempre piena e luminosa, ma lei non riusciva ad esaudirlo, perché in quanto femminile, nella sua Vita ha delle fasi: quando è felice riesce ad essere piena e luminosa, ma quando è triste è calante, e quando è calante non è nemmeno possibile vedere la Sua brillantezza.

Luna e Sole seguirono il loro destino, Lui solitario e forte, Lei in compagnia delle Stelle delicata.

Gli umani cercano in tutti i momenti di conquistarla, come se questo fosse possibile.

Ogni tanto alcuni uomini la raggiungono ma ritornano sempre soli, nessuno di loro è mai riuscito a portarla fino alla Terra, nessuno di loro l'ha veramente conquistata, anche se pensavano di averlo fatto.

L’Universo così decise che nessun Amore in questo mondo fosse del tutto impossibile, neanche quello tra la Luna ed il Sole ed è stato allora che creò l'eclissi.

Oggi Sole e Luna vivono nell'attesa di quell’istante, unico momento raro che gli è stato concesso.


Quando guarderemo il cielo e vedremo il Sole nascondere la Luna è perché sdraiandosi su di Lei, incominciano ad amarsi.


La brillantezza della loro estasi è così grande che gli occhi umani non possono guardare l'eclissi, gli occhi potrebbero rimanere accecati nel vedere tanto Amore e tanta oscurità, perché è nell’oscurità che si crea l’amore e la vita, e nella brillantezza della passione che si consuma l’estasi.

Con amore

Carla


Al mio amore, Deimon Ispiratore


Carla Babudri 2019-20 © Tutti i diritti riservati

Se desideri scrivermi o ricevere un consulto astrologico, puoi farlo alla mia mail,

sarò felicissima di conoscerti e di accoglierti


Il mio nuovo Libro





La Tredicesima Apostola - Maria Maddalena

I miei libri su Amazon


Seminari e percorsi


Podcast


Articoli Parlanti


Colloqui personali


Biografia


Scrivimi

0 visualizzazioni

© 2015 Carla Babudri -Storia Di Una Poesia-  

  • Wix Facebook page
  • Instagram Social Icon
  • Carla Babudri
  • Pinterest Social Icon

Copyright 2015  CARLA BABUDRI

Gennaio 2015-20

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte delle presenti pubblicazioni o sito può essere tradotta, riprodotta, adattata anche parzialmente o trasmessa in alcun modo, elettronico  o meccanico, incluse fotocopie, registrazioni o qualsiasi altro modo di memorizzazione e sistema di archiviazione e ricerca attualmente in uso o che verrà inventato, senza il preventivo consenso del detentore dei diritti d’autore.