© 2015 Carla Babudri -Storia Di Una Poesia-  

  • Wix Facebook page
  • Instagram Social Icon
  • Carla Babudri
  • Pinterest Social Icon

Copyright 2007  CARLA BABUDRI

Gennaio 2015-18

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte delle presenti pubblicazioni o sito può essere tradotta, riprodotta, adattata anche parzialmente o trasmessa in alcun modo, elettronico  o meccanico, incluse fotocopie, registrazioni o qualsiasi altro modo di memorizzazione e sistema di archiviazione e ricerca attualmente in uso o che verrà inventato, senza il preventivo consenso del detentore dei diritti d’autore.

  • Carla Babudri

Fai l’amore con il corpo, non con la mente


E se la chiave nel far l’amore fosse poter essere noi stessi nel corpo e lasciarlo parlare da solo, senza nessun processo mentale?

Purtroppo facciamo l’amore con la mente e non con i nostri corpi.

Facciamo l’amore come pensiamo che dovrebbe essere, con cui c’è stato insegnato secondo le credenze e idee colturali, sociali universali.

Sono i confini delle nostri menti, che ci negano i piaceri, e delle volte l’incontro con l’altro si trasforma in ansia e preoccupazione.

Questo ci preclude l’eccitazione emotiva, è l’esperienza con l’altra persona, privandoci della vera essenza dell’amore.

Non c’è niente da pensare, tutto fluisce, l’energia attraversa la sensazione, il respiro e la presenza ci guidano verso l’estasi senza fine. La maggior parte degli esseri umani si preclude questo tipo di sensazioni. Entra in delle aspettative e giudizi affrettati.

E se facessimo l’amore lasciando libertà al corpo? E se far l’amore fosse la maggiore espressione di te e invece di fluire stai recitando una parte? Come ti sentiresti?

L’estasi oltre la realtà è forse una delle esperienze più incredibili, una intimità che non ha bisogno di tempo per raggiungere l’altro. In questa dimensione tutto è spontaneo e non ci sono barriere, incertezze o insicurezze. Il corpo prende il comando, la natura personale prende forma, il momento successivo è quello inaspettato.

Se possiamo avere quell’intimità con noi stessi e il nostro corpo, che ne dici di ottenerla in due? Puoi condividerlo con un’altra persona? Che dono sarebbe essere se stessi insieme e in piena accettazione l’uno dell’altro? Perché non provate a riconoscervi con il cuore? Ora è estatico e potente, una amplificazione, non è qualcosa di bello?

Quante persone vogliono lasciare il controllo della mente, per l’estasi del corpo.

Quando abbiamo inadeguatezze, insicurezze e paure ci blocchiamo, nell’essere e nel ricevere. Non ci viene insegnata questa reciproca possibilità di lettura di noi.

Essere se stessi è una grande scoperta, ma andare oltre con l’altro può essere davvero magico, una apertura a un nuovo regno di conoscenza e fusione. Fatti nutrire, viaggia dove tutto è possibile, e sappi che questo è soltanto l’inizio del piacere…

#amore #sessualitàsacra #sessualitàtantrica

18 visualizzazioni