Coscienza erotica: fare l’amore con i 7 Chakra


Studiare il Tantra mi ha portato a una nuova consapevolezza nel vivere la

sessualità e ad uno stile di vita completamente diverso, più intenso e significativo.

Parecchie migliaia di anni fa, infatti, gli insegnanti tantrici affermarono che la consapevolezza può portare al traguardo finale: sperimentare “l’unità” con l’esistenza.

Come hanno capito tutto questo?

Il sesso tantrico, ovvero la “sessualità consapevole” è in grado di farci accumulare molta energia, per esattezza l’energia della Kundalini. Questa potenza-potere viene quindi espressa attraverso ogni singolo Chakra o “centro energetico”.

Quando tutti questi centri sono purificati, si apre infatti il sentiero santo della Kundalini.

L’obiettivo in questo processo molto complesso è quello di portare tutti i Chakra ad essere ben funzionanti ed aperti, in modo che la Kundalini possa muoversi nel corpo come un serpente che si srotola, dalla radice fino alla corona.

Ma come aprire e purificare i Chakra?

Prima di tutto bisogna capire: Dove la mente fa fluire l’energia. Questo è un detto molto comune nel mondo del Tantra.

Portando semplicemente la tua attenzione su uno specifico chakra mentre stai facendo l’amore, fai un primo passo cruciale per liberare e far crescere la tua coscienza su nuovi livelli.

Per rendere questa pratica sessuale tantrica completa, dobbiamo aggiungere un elemento in più: l’incarnazione: quando incarnate, siete presenti esprimete e suonate ciascun chakra, ottenendo tutto il potenziale universale.

Ogni chakra possiede un nucleo ed è collegato ad un elemento, in particolare i primi 5.

Salendo ai centri superiori diventa tutto più metafisico e sottile. Quando cerchiamo di entrare interamente in queste diverse essenze, dal livello fisico (posizioni), al livello emotivo (ciò che state esprimendo) e psicologico (il vostro focus) possiamo sperimentare l’essenza dei chakra dentro il nostro essere, ed aprirci.

Vediamo come possiamo migliorare la nostra percezione ed entrare in connessione con l’altro:

1. Chakra base: Esprimi il tuo lato selvaggio

Quando fai l’amore concentrata sul chakra della radice, attingi alla vitalità del tuo corpo. Il chakra radice è connesso alla Terra. Tutto inizia da qui. Porta la tua consapevolezza al tuo perineo ed immagina di accedere al tuo essere primordiale, entrando nella natura più selvaggia. Lascia andare la modalità “standard” di sopravvivenza, lascia andare la paura di perdere il controllo. Concentrati sulla fiducia. Il sesso su questo chakra è crudo, istintivo, primitivo. Non preoccuparti del giudizio, vi state aprendo insieme, decidete di essere dentro il corpo, mentre fate l’amore, siete nel qui e ora.

Una riflessione: crea un ambiente sicuro e accogliente per te e il tuo partner in modo che entrambi siate in grado di lasciarvi andare completamente senza preoccuparvi di fare rumori selvaggi.

Elemento: Terra Punto centrale: Perineo Posizione migliore: Incudine, il ricevitore giace sulla schiena con le gambe sollevate in aria appoggiate alle spalle del donatore.

Senso: udito

2. Chakra sacrale: Lasciare scorrere il flusso delle energie

Fare l’amore sul secondo chakra, significa essere nel centro sessuale, nella creazione… nella tua creatività, l’essenza del tuo vero essere. Molte spesso si scoprono blocchi su questo livello, come, ad esempio, credenze negative accumulate proprio sulla sessualità.

Possono emergere un senso di forte vergogna o sentimenti di colpa, dovuti anche a relazioni passate.

Fare l’amore a questo livello significa reclamare pienamente il tuo essere sensuale in tutta la sua sacralità.

Qui siamo nell’elemento acqua, nei liquidi del tuo amante, i corpi si muovono, galleggiano, fluiscono. Sono coinvolti i baci e la sensualità.

Una riflessione: in questo chakra puoi scoprire cosa blocca il tuo fluire. Ami il gusto del tuo partner? Ti piace baciare? Lavora su ciò che desideri ed esprimilo, più paura hai e più lascia che tutto scorra, scoprirai una nuova te stessa.

Elemento: acqua Punto centrale: due dita sopra l’osso pubico. Posizione: missionario Senso: gusto

3. Chakra dell’ombelico: La passione calda penetra il tuo essere

Fare l’amore su questo chakra è caldo ed avvolgente. Concentrati sul tuo chakra dell’ombelico mentre fai l’amore e ti renderai conto di scatenare un’incredibile passione che viene dal profondo. Tutto si farà ardente, intenso.

Con la presenza, puoi guarire e ritrovare il tuo potere. Metti alla prova i tuoi confini e quelli del tuo partner, sarà una esperienza molto intensa

Osserva lo sguardo del tuo partner e vedrai la sua anima. Gli occhi sono cruciali in questo chakra, il fuoco si trasforma… La sfida è mettere a nudo il tuo calore ed accogliere la presenza del momento, si lenta ed osserva i tuoi gesti.

Una riflessione: hai mai avuto un’esperienza sessuale nella tua vita in cui hai perso il potere? Qual è il tuo rapporto con il potere? Sei dominante?

Elemento: Fuoco Punto centrale: centro del tuo ombelico Posizione: seduti uno sopra l’altro Senso: vista

4. Chakra del cuore: Fai l’amore come un angelo

Come fanno gli angeli l’amore? Ecco come si sente un tantrico su questo chakra, ed è veramente magico.

L’amore è dolcissimo, accogliente, quasi senza penetrazione.

A causa di idee sbagliate o di esperienze negative, abbiamo paura di esporre il nostro cuore per non rivedere le ferite e la tristezza che contiene. Aprirsi su questo livello è un atto di vero coraggio.

Più il tuo tocco diventa leggero, più il chakra del cuore si eccita. Usa soprattutto la punta delle dita, accarezza la pelle del tuo partner, aleggia sopra il suo corpo con leggerezza, come in volo, entrando dolcemente nel suo corpo energetico.

I seni e il petto sono la chiave e l’estensione fisica del chakra del cuore. Immagina di fare l’amore sulle nuvole, leggera. Usa le tue mani come piume, seta e olio per muoverti nell’amore fluttuante del corpo.

Una riflessione: aprire il tuo cuore può far apparire lacrime di tristezza, gioia e amore.

Come vuoi essere contenuta dal tuo partner quando esprimi questa parte di te stessa?

Elemento: Aria Punto centrale: il cuore Posizione: contatto con la pelle in tutto il corpo Senso: tatto

5. Chakra della gola: Fai l’amore come lo fanno gli Dei

Fare l’amore sul chakra della gola significa entrare in una dimensione trascendentale.

Non c’è quasi nessun tocco fisico coinvolto. Quando l’energia sessuale sale a questo livello, potresti sperimentare una nuova vista, una vista che ammira la parte divina di chi stai amando in quel momento.

Esprimi la tua verità come un essere pienamente maturo. È uno stato molto arrendevole di piena fiducia nella verità. In questa fase, esplori cosa significa arrendersi veramente.

Una riflessione: stai trattenendo la tua verità? Ami e ti diverti?

Elemento: etere Punto centrale: centro della gola. Posizione: forbice

6. Chakra del terzo occhio: Chiaroveggenza durante l’amore

Quando l’energia sessuale fluisce nel terzo occhio e tu sei presente, potresti sperimentare visioni, andare oltre l’ordinario, come se tu stessi per accedere ad un potere più elevato, ad una saggezza superiore.

Il tuo subconscio si apre e la tua vista naturale potrebbe essere sfocata, le forme intorno a te si dissolvono, sei completamente presente nel momento. Lo stato di “Ora” si integra completamente nel tuo essere.

Ci si riconosce quando si entra nello stato intuitivo, potresti sentire un forte senso di appartenenza.

Una riflessione: quanto sei presente durante il sesso? Dov’è la tua mente? Da cosa vorresti scappare?

Punto centrale: centro della fronte Posizione: del Loto

7. Chakra della Corona: Liberati attraverso l’amore

Questo è l’obiettivo del Tantra: sollevare la tua energia sessuale fino al chakra della corona e sperimentare l’unità con tutta l’Esistenza.

Quando fai l’amore in questo chakra, rivendichi la tua divinità. Conoscerai l’estasi, sentirai il battito dell’universo, ti eleverai talmente tanto, da sentire una profonda liberazione dal corpo.

Una riflessione: cosa significa fondersi con il tuo partner per te? Hai mai avuto un momento per diventare un tutt’uno con il tuo partner? Come ci si sente? Che cosa hai provato?

Punto centrale: parte superiore della testa.

Posizione: l’uno di fronte all’altro. Nessun movimento, solo il senso di essere.

Semplicemente gioca e sperimentati. Con un partner disposto a esplorare con te questo lato nuovo di far l’amore, potresti vivere momenti importanti e di grande iniziazione.

Abbattere barriere, esplorare le tue emozioni, piangere, ridere, invocare, avere visioni, è una esperienza intensa e di grande unione. Cerca di incarnare ogni centro energetico, con il tuo essere, non siamo tutti uguali, anche attraverso l’amore cerchiamo la nostra personale essenza.

Potresti scoprire di avere un chakra più aperto, o addirittura trovare una preferenza, lascia che la diversità di ciascun chakra si sviluppi nella tua coscienza erotica e sensuale… ti assicuro che sarà una bellissima esperienza.

Carla Babudri

Se hai piacere ti presento un corso che potrebbe interessarti, Il Tempio Di Jada, il 9 e il 10 Giugno 2018: parleremo e sperimenteremo il nostro centro di potere femminile, l’utero. Affronteremo tanti argomenti legati alle memorie dell’utero ed alla sessualità, il potere mestruale, la menopausa, ci sintonizzeremo con il nostro ciclo lunare personale ed impareremo ad utilizzare l’Uovo di Giada, a percepire la sua potenza attraverso il risveglio, e a consacralo con un bellissimo rito. Incontreremo l’energia di Maria Maddalena che è in ognuna di noi, per risvegliare la nostra coscienza sacra. Il corso, inoltre verrà svolto nello splendido e suggestivo scenario della Grotta di Sale Rosa a Sesto Fiorentino. Le informazioni e le registrazioni verranno gestite esclusivamente tramite: carlasaibabu@gmail.com Il corso è aperto solo alle donne.

immagine Helena Cooper2

#tantra #farelamore #amarsi #amore

31 visualizzazioni

© 2015 Carla Babudri -Storia Di Una Poesia-  

  • Wix Facebook page
  • Instagram Social Icon
  • Carla Babudri
  • Pinterest Social Icon

Copyright 2015  CARLA BABUDRI

Gennaio 2015-20

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte delle presenti pubblicazioni o sito può essere tradotta, riprodotta, adattata anche parzialmente o trasmessa in alcun modo, elettronico  o meccanico, incluse fotocopie, registrazioni o qualsiasi altro modo di memorizzazione e sistema di archiviazione e ricerca attualmente in uso o che verrà inventato, senza il preventivo consenso del detentore dei diritti d’autore.