Amare qualcuno che non vuole essere amato.


Vorrei poterti amare, vorrei poter andare nel profondo sconosciuto con te.

So che mi ami, lo sento vibrare il tuo amore nel profondo del mio essere, eppure c’è qualcosa che ti ferma ogni volta.

Forse non ti fidi dell’amore, ed è per questo che lo temi cosi tanto.

Ti attraversa come un’ondata potente che non riesci a fermarla, sei ipnotizzato

dalla sua bellezza e provi un infallibile senso di pace quando sei vicino all'amore.

Ma ancora non ti fidi di lei perché sai che d’un fiato può buttarti giù e portarti via sott'acqua.

Sembri così sicuro su quel limite.

Non vuoi essere nelle profondità. Lo capisco.

So che ti sei chiuso di proposito, ed hai imparato ad innamorarti di te stesso. Non posso nemmeno arrabbiarmi, e lo vorrei tanto, perché rispetto che desideri essere solo e realizzare il tuo scopo.

Il mio ego mi dice di nuotare senza te, che mi merito di meglio di qualcuno che non vuole nuotare con me fino all'estremità dell’oceano.

Poi qualcosa mi fa nuotare indietro. Sento che il tuo cuore ha bisogno di me. Ho visto di sfuggita cosa succede quando lasci entrare l’amore, la tue difese scendono e diventi bellissimo; questa sensazione mi fa venir voglia di resistere.

Entra con me nel fondo delle acque oceaniche dell’anima, perché so che una volta che ti lascerai andare ti immergerai, sentirai la vera gioia, e ti chiederai perché in tutto questo tempo hai rifiutato l’amore. Potremo nuotare in perfetta armonia.

Eppure anche nel dire tutto questo, mi rendo conto che non mi hai chiesto di salvarti.

So che non posso trascinarti in acqua quando non sei pronto. Ognuno dei nostri viaggi è perfetto a modo suo, e aspetta solo a noi decidere quando siamo pronti a saltare con entrambi i piedi.

Chi sono io per dirti cosa è giusto per te?

La verità è che potrei calpestare l’acqua e aspettarti per sempre.

E’ coraggioso o inutile?

Non lo so, sai. Se me l’avessi chiesto ti avrei detto che la mia fiducia per te è irremovibile, e che sarei qui a braccia aperte ad aspettarti.

Eppure ho la sensazione che aspettarti sia un fallimento, potrei essere qui e tu non arrivare mai.

La realtà è, che sto amando qualcuno che non vuole essere amato.

Per ora, credo che tu fossi li per insegnarmi ciò che dovevo imparare prima di andare avanti, e ho trovato te sulla strada per vivere i sogni.

Volevo solo essere parte di quel viaggio, ma nella ricerca di trovare la felicità, ho perso il mio sogno.

E anche se c’è un incantesimo potente che ci unisce ed è più grande di me e di te, forse abbiamo scombussolato la magia che non potevamo controllare. Penso che entrambi ci siamo persi.

La mia unica speranza è che non aspetterò troppo a lungo, il mio cuore desidera dare amore, l’oceano indugia e io non ho paura di conoscere le sue profondità,

potrei scoprire di essere molto di più di come mi guardavi tu…

#amore #tiamo #mancanza

0 visualizzazioni

© 2015 Carla Babudri -Storia Di Una Poesia-  

  • Wix Facebook page
  • Instagram Social Icon
  • Carla Babudri
  • Pinterest Social Icon

Copyright 2015  CARLA BABUDRI

Gennaio 2015-20

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte delle presenti pubblicazioni o sito può essere tradotta, riprodotta, adattata anche parzialmente o trasmessa in alcun modo, elettronico  o meccanico, incluse fotocopie, registrazioni o qualsiasi altro modo di memorizzazione e sistema di archiviazione e ricerca attualmente in uso o che verrà inventato, senza il preventivo consenso del detentore dei diritti d’autore.