Ti amo, ti odio, ho bisogno di te…


Ti amo…no ti odio….ho un fottuto bisogno di te.

Lo pensi anche tu, vero?

Sei appoggiato alla porta che mi osservi e drammaticamente come un eroe shakespeariano aspetta le mie battute, ma con un abbraccio entro nel tuo spazio, questa la scusa per inserire la mia fronte nel solco della tua gola.

Posso sospirarti per trattenerti ancora un po’.

La tua presa sempre cosi leggere, delicata, forte è l’opportunità per bere da questa fontana rara, calda e fredda, accesa e spenta e nonostante la crudeltà, ho preso quell’abbraccio tutte le volte che ho potuto, assorbendo amore.

Ma l’ho cosi odiato, si perché l’amavo.

Non importa che mi piacessero gli abbracci selvaggi, liberi e consumati, amo anche gli abbracci che fanno ridere e dondolare avanti e indietro, dove si sente il mondo fuori e noi invece insieme, qui dentro.

L’ho fatto lo stesso perché amavo quel l’uomo e lo odiavo allo stesso tempo.

Ti amo…ti odio…ho bisogno di te… ma stai molto lontano

E poi c’erano quelle volte in cui ti passavo le dita tra i capelli, rischiando di abbracciati ancora e poter premere il naso sulla barba e annusare il fuoco, che mi diceva che sarei stata felice. Una adorazione totale in cui poter riposare anche solo per un attimo nel luogo in cui credevo di amarti.

Ma, ti odio…

Le conosco le tue parole, quelle che mi provocano dolore, ma sai…odio anche me stessa perché sicuramente se ti amassi abbastanza, potrei sentire nella mia anima tutto il tempo che mi permetteresti..

Ti amo… Ti odio…ho bisogno di te.

Ho amato e amato…ho odiato e odiato e i due vivevano felici fianco a fianco nel mio cuore.

E devo ringraziare l’odio, pur sapendo che era il mio l’amore che bruciava cupamente, perché se non ti avessi odiato, avrei ancora il mento sulla gola e il mio naso sulla tua barba e ci sarei restata fin quando le tue tenebre non mi avrebbero ucciso, ancora.

Grazie odio per avermi fatto correre, se non fosse stato per te il mio amore mi avrebbe inghiottito vivendo i miei giorni nel desiderio in un tempo e spazio in cui non mi è stato dato accesso.

Anche se… dopo tutto, ti amo come non mai amato nessuno, e un fottuto bisogno di te….

Con amore

Carla

Al mio Deimon Ispiratore

#tiamo

43 visualizzazioni

© 2015 Carla Babudri -Storia Di Una Poesia-  

  • Wix Facebook page
  • Instagram Social Icon
  • Carla Babudri
  • Pinterest Social Icon

Copyright 2015  CARLA BABUDRI

Gennaio 2015-20

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte delle presenti pubblicazioni o sito può essere tradotta, riprodotta, adattata anche parzialmente o trasmessa in alcun modo, elettronico  o meccanico, incluse fotocopie, registrazioni o qualsiasi altro modo di memorizzazione e sistema di archiviazione e ricerca attualmente in uso o che verrà inventato, senza il preventivo consenso del detentore dei diritti d’autore.