Rituale poetico con l’Uovo di Ametista per sviluppare l’Intuizione


L’intuizione delle volte può andare e venire, o bloccarsi per via dello stress quotidiano, dalla pesantezze e poca chiarezza dello spirito mal nutrito.

Quando iniziamo a disconnetterci da noi stessi, dalla nostra intuizione, quella melodia interna, quella vocina smette di muoversi, e qui chiediamo aiuto alla natura che ci fornisce validi aiuti, come l’uovo di ametista.

L’ametista è amata per molte ragioni, gli antichi greci la chiamavano “ non Ubriaco” in quanto in essa vedevano le capacità di rendere una persona ubriaca lucida e sobria se posizionata sul corpo, infatti viene molto utilizzata per supportare le persone nel percorso di dipendenza e recupero, i suoi effetti stabilizzanti offrono anche un bellissimo elemento spirituale, creando spazi per i messaggi divini e saggezza interiore.

In questo rituale poetico lavoreremo con l’uovo di ametista per recitare un poema che invoca la tua intuizione e la tua divinità. Meglio se eseguito di sera, magari prima di addormentarti. Lascerai che la pesantezza del giorno o del tuo cuore venga guarita e ascoltata, creerai una chiamata per diluire il velo tra disconnessione spirituale, fisica e saggezza.

Per il rituale avrai bisogno:

  • l’Uovo di Cristallo di Ametista o Yoni Egg

  • Tre candele

  • Acqua o Doccia

  • Incenso o olio essenziale di legno di sandalo, o cedro o incenso ( se non possiedi queste profumazioni scegli un profumo, rilassante, pacifico e naturale). Per entrare nei regni naturali, non indossare nulla di sintetico.

  • Fai una doccia calda e rilassante, indossa qualcosa di naturale o anche niente, la nudità è un buon canale per liberare energie. Esegui questo rituale quando sei sola o in tranquillità, quando sai che nessuno ti disturberà. Disconnetti da tutta la tecnologia.

  • Accendi le candele con l’intento di purificarti (importante! Prima di addormentarti spegni le candele, lasciarle accese non è salutare e pericoloso, potresti volendo pronunciare questo incanto mentre soffi sulla fiamma:” se in questa dimensione ti spengo, sarai accesa in tutte le altre dimensioni fino a consumarti”)

  • Distenditi sul letto e prenditi un momento per calmare la mente, stabilizzare il tuo corpo e trovare una connessione. Chiudi gli occhi e tieni il tuo uovo di ametista sulla fronte, sistemalo sul terzo occhio e immagina lo spazio tra i tuoi occhi che si dilata in modo da poter andare oltre con la visione. Immagina di irradiare una scintillante luce lilla che penetra dalle tue spalle, affondando nelle parti più profonde del tuo essere. Tutto il tuo corpo si sta purificando, lascia che venga fuori il tuo potere e respira, confida che ti porti nel tuo luogo di verità eterna.

  • Muovi il tuo uovo per tutta la lunghezza del corpo, sulla bocca, sulla gola, sul cuore sulla pancia e sull’utero, prestando attenzione alle parti di te chi si stanno aprendo. Non temere i pensieri invasivi, sono normali, immaginali come petali di rosa che si allontanano dolcemente, lungo un flusso inattivo.

  • In alcuni parti del corpo se senti delle resistenze, sii gentile con te stessa e respira, lascia che tutto scorra, immagina di essere sulla spiaggia e stai osservando il tramonto che cala, il mare è turchese, sta lambendo la riva e puoi sentire un sussurro. Il tramonto ha lasciato spazio alla luna, tocca la sabbia, connettiti con il mare e rimani sul bordo dei due confini, tra terra e acqua. Cosa senti? Com’è l’odore?

Nell’acqua c’è la tua verità, ti stai guardando. Come sei? Sei Felice? Di cosa hai bisogno?

Senti venir in superficie qualche segreto, osservalo.

Radica le realizzazioni in mare, e fai emergere la tua intuizione, lascia che il mare porti la tua verità, potrebbe essere una verità difficile, che il mare ti avvicini a te e tu possa riconoscerla.

Medita su ciò che vedi, abbandona e fa che tutto si muova attraverso di te, quando senti di essere connessa con te stessa, sei calma e persa, apri gli occhi, e leggi la poesia rituale ad alta voce:

“Il mare è il segreto

E il segreto sono io

Pieno di tempi selvaggi e sogni sacri

È questo mio corpo, il giardino della veglia e del sogno.

Nel chiudere i miei occhi, vedo oltre.

Il mare mi svelerà tutti i segreti

Sono la schiuma che muove l’amore dentro di me.

Sono io la distesa delle cose invisibili.

Sono la luce dei sogni di marea

E con gli occhi del cuore vedo oltre i mondi.

Così sia! Così sia! Così Sia!”

Dopo aver letto l’incantesimo, tieni il tuo uovo sulla fronte, e chiedi che il tuo sonno venga illuminato da sogni di saggezza scatenando sentimenti intuitivi e risoluzioni.

Eseguito il rituale, lasciati che il mare ti trasporti ancora un po’ con le sue onde avanti e indietro, magari muovendo lentamente e sensualmente il tuo uovo dalla fronte e utero e viceversa.

Metti il tuo uovo sotto il cuscino o vicino al tuo cuscino.

Nei giorni seguenti onora i tuoi sentimenti, registra i tuoi sogni o coincidenze strane.

Nel vasto e selvaggio mare della nostra verità interiore, l’intuizione può essere una grazia salvifica, ci aiuta a tenerci in contatto con ciò che è giusto e autentico, ma si può aver paura di ascoltarla.

Rivolgiti al tuo uovo di ametista ogni volta che senti il bisogno di connetterti con il Sé e con quella marea di sincerità che scende e sale nel fluire costante dentro te.

Con amore

Carla

#rituali

15 visualizzazioni

© 2015 Carla Babudri -Storia Di Una Poesia-  

  • Wix Facebook page
  • Instagram Social Icon
  • Carla Babudri
  • Pinterest Social Icon

Copyright 2015  CARLA BABUDRI

Gennaio 2015-20

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte delle presenti pubblicazioni o sito può essere tradotta, riprodotta, adattata anche parzialmente o trasmessa in alcun modo, elettronico  o meccanico, incluse fotocopie, registrazioni o qualsiasi altro modo di memorizzazione e sistema di archiviazione e ricerca attualmente in uso o che verrà inventato, senza il preventivo consenso del detentore dei diritti d’autore.