© 2015 Carla Babudri -Storia Di Una Poesia-  

  • Wix Facebook page
  • Instagram Social Icon
  • Carla Babudri
  • Pinterest Social Icon

Copyright 2007  CARLA BABUDRI

Gennaio 2015-18

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte delle presenti pubblicazioni o sito può essere tradotta, riprodotta, adattata anche parzialmente o trasmessa in alcun modo, elettronico  o meccanico, incluse fotocopie, registrazioni o qualsiasi altro modo di memorizzazione e sistema di archiviazione e ricerca attualmente in uso o che verrà inventato, senza il preventivo consenso del detentore dei diritti d’autore.

  • Carla Babudri

Quando si deve dire addio


Ogni volta che si deve dire addio non è mai lo stesso. Il tempo si ferma e prende un nuovo significato. Quando non abbiamo scelta e dobbiamo semplicemente salutarci, è un po’ come rinascere, imparare ad amare e piangere con la stessa intensità, sentire come nella profondità dell'essere si strappa un pezzo di anima, di intenzioni e motivi.

La vita che era prima, smette di funzionare. Il dolore che si prova non è mai abbastanza. Quando tutte le nostre forze decadono e pensi che tutto sia finito, lo stesso dolore invita a ricominciare, a vivere la meravigliosa opportunità della vita che è nelle mani come: il perdonare. Tutto questo diventa intenso in ogni atto e comprendi nel profondo che non ci sarà un domani, è oggi che si deve abbracciare, sentire, sperimentare, vivere! Arriverà il momento di tornare a casa, e saremo più evoluti, luminosi ed eterei. Arriverà il momento di abbracciare nuovamente chi è partito e ringraziarlo profondamente per la lezione appresa. Arriverà il momento della saggezza, della comprensione e dell'accettazione. Tutto è un ciclo continuo, indescrivibile e abbagliante. Tutto invita a continuare, ogni fibra che è in te concede di sperimentare il dolore in quella trasformazione. Il cuore diventa una fonte d'amore infinito, l’amore si espande senza paura, si prepara per quel giorno, il tornare a casa accanto a chi abbiamo amato…

E dire con sincerità oggi, semplicemente un: "a presto".

Buon viaggio e “a presto” Filippo.

A mia Sorella Victoria con infinito Amore.

#direaddio #ultimosaluto

22 visualizzazioni